News
Il procuratore De Lucia: «So ...
Lavori sul Po, tangente al dir...
Mia Ceran: «Mi fermo dopo il ...
Meteo, le previsioni di sabato...
Spazio, scoperto un «sosia» ...
Tra gli angeli delle valanghe....
Raffiche a 195 km all’ora e ...
Meteo, le previsioni di domeni...
Grottammare, incidente sulla A...
Alexander, il bimbo con mamma ...
Aggrappata al salvagente in ma...
Marco Columbro: «Passai da Lo...
Così intervengono i volontari...
Vuoi essere centenario? Studia...
Nave ong Sea Eye destinata a N...
Morto Solomon Perel, sopravvis...
Pallone spia? Il precedente de...
Cesena, la mamma di Cristina G...
Fiorello: «Gli inizi a Radio ...
La frasi di Cospito ai boss: ...
Pregiudicato ucciso a Ostia co...
Otto morti a bordo di un barco...
Crolla la «quercia delle stre...
Meteo, le previsioni di venerd...
Saman, parla lo zio Danish Has...
Edgardo Greco, arrestato in Fr...
Lo «tsunami d’argento» che...
Di Gregorio, ex avvocata di Pr...
Ornella Vanoni: «Per Gino Pao...
«I ghiacciai, il sole perenne...
Michele Padovano: «Mi hanno t...
Geo Barents, i migranti arriva...
Sul 41 bis Italia condannata d...
Amanda Knox, il pm che l’acc...
Rinnovo del passaporto, code ...
Genova, donna di 28 anni viole...
Martina Colombari e Alessandro...
Le donne di Messina Denaro: l...
Morto durante lo stage. Parla ...
Spagna, coppia trovata morta i...
Delitto Alice Neri, tracce di ...
Italiana arrestata in India: ...
Meteo, le previsioni di mercol...
Cassazione: «Non si possono c...
Berardi, la moglie Francesca F...
Cos’è il 41 bis, il «carce...
Covid, proroga dei tamponi per...
«Laura Bassi», ecco le prim...

REGIONI.IT. 94 femminicidi nel 2019: i dati Eures

20 Novembre 2019
 Commenti disabilitati su REGIONI.IT. 94 femminicidi nel 2019: i dati Eures
20 Novembre 2019, Commenti disabilitati su REGIONI.IT. 94 femminicidi nel 2019: i dati Eures

(Regioni.it 3726 – 19/11/2019) I dati del Rapporto Eures 2019 su “Femminicidio e violenza di genere” mostrano una situazione drammatica: nei primi dieci mesi di quest’anno sono stati già 94 in Italia gli omicidi con vittime femminili, quasi uno ogni tre giorni: 80 commessi in ambito familiare/affettivo e 60 all’interno di una relazione di coppia.

Nel 2018, le donne uccise erano state 142, una in piu’ dell’anno precedente: in termini relativi l’anno scorso le vittime femminili hanno raggiunto il valore piu’ alto mai censito in Italia, attestandosi sul 40,3%, a fronte del 35,6% dell’anno precedente. Dal 2000 a oggi le donne uccise in Italia sono 3.230, di cui 2.355 in ambito familiare e 1.564 per mano del proprio coniuge/partner o ex partner.

Il contesto familiare si conferma nel 2018 come il terreno in cui avviene la maggor parte dei femminicidi commessi (+6,3%, da 112 a 119) – dove si consuma l’85,1% degli eventi con vittime femminili – ma anche le vittime femminili della criminalita’ comune (17 nel 2018 rispetto alle 15 dell’anno precedente); diminuiscono invece gli omicidi maturati negli ambiti “di prossimita'” (da 13 nel 2017 a 6 nel 2018 le donne uccise da conoscenti, in ambito lavorativo o di vicinato).

Anche nel 2018 la percentuale piu’ alta dei femminicidi familiari e’ commessa all’interno della coppia, con 78 vittime pari al 65,6% del totale (+16,4% rispetto alle 67 del 2017): in 59 casi (pari al 75,6%) si e’ trattato di coppie “unite” (46 tra

coniugi o conviventi) mentre 19 vittime (il 24,4% di quelle familiari) sono state uccise da un ex partner.

Il Nord conferma anche nel 2018 la più alta presenza di donne uccise (66, pari al 45% del totale italiano, di cui 56 in famiglia), mentre il 35,2% dei femminicidi si registra al Sud (50 casi, di cui 42 in famiglia) e il 18,3% nelle regioni del Centro

(26 casi, di cui 21 in famiglia). A livello regionale, è la Lombardia a registrare anche l’anno scorso il piu’ alto numero di donne uccise (20), seguita dalla Campania (19), dal Piemonte e dal Lazio (rispettivamente 13 e 12). Tra le province si segnala il dato

di Caserta, con 9 vittime femminili, affiancata da Roma (9), cui segue la provincia di Monza Brianza (7 vittime nel 2018 contro le 2 del 2017); 4 le vittime a Milano, a fronte delle 10 del 2016 e delle7 del 2017.

Il principale movente dei femmincidi familiari si conferma quello della gelosia e del possesso (impropriamente definito “passionale”), riscontrato nel 32,8% dei casi; seguono, con ampi scarti, le liti e i dissapori (16%) e il disagio della vittima (15,1%), cui occorre affiancare il 13,4% dei delitti “spiegati” dal disagio mentale dell’autore.

Fonte

watching wife sex porno izle free porn movies pornos deutsch spanisch