News
Siccità, le proiezioni che al...
I Nas in 876 canili pubblici e...
Scoperta in Egitto la mummia p...
Genova, il caso di Emmanuel ch...
Il casolare dove fu ucciso Imp...
Meteo, le previsioni di venerd...
Il tipografo, l’avvocato, im...
Assisi, Davide Piampiano morto...
L’Uzbekistan, il Paesedove l...
Rugby, banana marcia al com...
A Londra, in primavera L’inc...
La lettera di Ratzinger: «L...
Aeroporti, tre scioperi nei ci...
«L’antisemitismo torna sott...
Perché la Giornata della Mem...
Vincenzo Mollica: «Festeggio ...
Matteo Messina Denaro, l'ipote...
Il marito di Viviana Delego, m...
Ange Fey, professione accompag...
Ocean Viking deve andare a Car...
La memoria nella voce di Lilia...
Nel covo di Messina Denaro una...
ClimateFish, il primo database...
Suicidio assistito, chi deve a...
Il pianoforte? L'ha inventato ...
Catena Fiorello: «Papà era i...
Tiziana Rocca, l’amica che h...
Il figlio fantasma di Messina...
Corteo antimafia davanti al co...
Tommaso Mazzanti dell’Antico...
Padova, l'idea del vicino esas...
Terremoto L’Aquila, Governo ...
Valanga sul Monte Elmo, muore ...
Lollobrigida, il legale del fi...
Meteo, le previsioni di gioved...
Tutto quello che avreste volut...
Colosseo, Domus aurea e la Rom...
Bestie di Satana, 25 anni fa l...
L’arte, i regni e le lotte. ...
Ventimiglia, l’ipotesi che i...
Messina Denaro: i Ray Ban dell...
Condannato per omicidio a 23 a...
Joe Kahn, direttore del New Yo...
Papa Francesco: «L’omosessu...
Andrea Piazzolla, l’assisten...
Il concessionario di Messina D...
Caterina Caselli: «I miei 52 ...
Il testamento di Gina Lollobri...
Gianfranco Zigoni: «Whisky e ...

RADIO ONDA D’URTO. Femminicidio: la metà delle vittime di omicidio nel 2018 dentro le mura domestiche, armi da fuoco lo strumento più utilizzato

28 Giugno 2019
 Commenti disabilitati su RADIO ONDA D’URTO. Femminicidio: la metà delle vittime di omicidio nel 2018 dentro le mura domestiche, armi da fuoco lo strumento più utilizzato
28 Giugno 2019, Commenti disabilitati su RADIO ONDA D’URTO. Femminicidio: la metà delle vittime di omicidio nel 2018 dentro le mura domestiche, armi da fuoco lo strumento più utilizzato

Nel 2018 la metà degli omicidi volontari commessi in Italia hanno visto le vittime morire per mano di un familiare: su 329 in totale, 163 sono all’interno della sfera familiare o affettiva. Si tratta della percentuale più alta mai registrata in Italia (49,5%). E di queste 109, cioè due su tre sono donne. E’ quanto emerge dal rapporto Eures pubblicato oggi. Nei primi 5 mesi di quest’anno si contano 64 vittime in famiglia, il 51% degli omicidi in totale. Lo scorso anno, nello stesso periodo erano 58. Dal 2000 gli omicidi commessi all’interno del contesto familiare o affettivo sono stati 3.539, il 33,5% degli oltre 10.500. E 2.264 le donne: due su tre.

A livello regionale, la Lombardia, con 29 omicidi in famiglia nel 2018 (+11,5% rispetto alle 26 del 2017) è maglia nera, concentrando nel proprio territorio il 18% del fenomeno totale. A Roma il primato provinciale degli omicidi in famiglia nel 2018 (11), poi Caserta (9), Monza (8), Torino e Catania (7). Nel 2018 l’arma da fuoco risulta lo strumento più utilizzato, con 65 vittime, pari al 40% del totale.

FONTE

watching wife sex porno izle free porn movies pornos deutsch spanisch