News
Nel covo di Messina Denaro una...
I Nas in 876 canili pubblici e...
Scoperta in Egitto la mummia p...
Tiziana Rocca, l’amica che h...
Il casolare dove fu ucciso Imp...
Meteo, le previsioni di venerd...
Ange Fey: professione accompag...
Ocean Viking deve andare a Car...
La memoria nella voce di Lilia...
ClimateFish, il primo database...
Suicidio assistito, chi deve a...
Il pianoforte? L'ha inventato ...
Catena Fiorello: «Papà era i...
Il figlio fantasma di Messina...
Corteo antimafia davanti al co...
Tommaso Mazzanti dell’Antico...
Padova, l'idea del vicino esas...
Terremoto L’Aquila, Governo ...
Valanga sul Monte Elmo, muore ...
Lollobrigida, il legale del fi...
Meteo, le previsioni di gioved...
Tutto quello che avreste volut...
Colosseo, Domus aurea e la Rom...
Bestie di Satana, 25 anni fa l...
L’arte, i regni e le lotte. ...
Ventimiglia, l’ipotesi che i...
Messina Denaro: i Ray Ban dell...
Condannato per omicidio a 23 a...
Joe Kahn, direttore del New Yo...
Papa Francesco: «L’omosessu...
Andrea Piazzolla, l’assisten...
Il concessionario di Messina D...
Caterina Caselli: «I miei 52 ...
Il testamento di Gina Lollobri...
Gianfranco Zigoni: «Whisky e ...
Juan Carrito, l’orso travolt...
L’onore restituito agli alpi...
Valanga in Trentino, morta gio...
Dentro i covi dei super boss: ...
Polo Sud: si è staccato un ic...
New York, il nostro primo amor...
Genova, cercasi operatore supe...
Gina Lollobrigida, aperto il t...
Meteo, grande nevicata sulle D...
Banca Marche, maxi condanne pe...
La Colombia dei colori e del R...
Lisa Federico, morta dopo il ...
Teddy, il bambino più intelli...
Mafia: spunta lo «statuto» d...

IL GIORNO. Omicidi in famiglia, record lombardo

10 Gennaio 2020
 Commenti disabilitati su IL GIORNO. Omicidi in famiglia, record lombardo
10 Gennaio 2020, Commenti disabilitati su IL GIORNO. Omicidi in famiglia, record lombardo

Quasi seicento vittime fra parenti in 18 anni, in 12 mesi ben 29. Primi in Italia. E la Brianza guida la classifica delle province

di GABRIELE MORONI

Milano, 9 gennaio 2020 – Aridi e proprio per questo impressionanti i numeri degli omicidi in famiglia in Lombardia forniti da Eures, l’Istituto Ricerche Economiche e Sociali. Nelle famiglie lombarde si uccide con più frequenza. Nella terribile classifica che esce dalla disaggregazione dei dati a livello regionale, la Lombardia, con 569 omicidi in famiglia tra il 2000 e il 2018 e 29 nel solo 2018, si colloca al primo posto per numero di vittime. Nel territorio lombardo è così concentrato il 17,8% delle vittime di omicidi in famiglia con un aumento rispetto al 2017 (26 vittime). Seguono la Sicilia (16 vittime nel 2018 e 322 nell’intero periodo 2000-2028), il Lazio (17 vittime nel 2018 e 307 nell’intero periodo) e la Campania (rispettivamente 17 e 300 vittime).

Se si considerano invece i dati provinciali, colpisce a livello nazionale il dato di Monza e Brianza, terzo per casi. È Roma a registrare il numero più alto di omicidi in famiglia (11 nel 2018, di cui 6 nella Capitale, e 221 nel periodo 2000-2018), con un significativo aumento rispetto ai 7 casi del 2017. Seguono Caserta (9 vittime nel 2018 rispetto alle 8 dell’anno precedente e 68 nell’intero periodo) e Monza Brianza (8 vittime contro le 4 del 2017 e 28 censite tra il 2000 e il 2018). I casi in Lombardia nel 2018 sono aumentati: 29 a fronte dei 26 del 2027. Nel 2018 con i suoi 8 casi Monza ha superato Milano (5 vittime), Brescia (4), Cremona e Mantova (3). E’ stato invece incruento il 2018 a Lodi e Sondrio.

Nel periodo 2000-2018 si sono registrate a Milano 225 vittime (39,5%). Seguono Brescia (74, 13%), Bergamo (51, 9%), Varese (48, 8,4%). Chiudono Lodi e Sondrio (10 vittime, 1,8%). Nel periodo ci sono state in tutta la regione 569 vittime. Di queste 302 erano componenti della coppia, 82 figli, 76 genitori, 23 fratelli, 56 altri parenti, 30 altre figure. Rispetto all’anno prima nel 2018 sono scesi gli omicidi di coppia (da 11 a 10) e quelli dei figli (da 6 3), mentre si è registrato un numero maggiore di genitoricicidi, saliti da 3 a sette.
 

L’arma del delitto . Fra il 2000 e il 2018 gli omicidi compiuti con armi da taglio sono stati 215, quelli con armi da fuoco 131, 78 sono stati causati da armi improprie o percosse, 54 sono avvenuti per strangolamento, 24 per soffocamento, 67 con altre modalità. Nel 2018 le armi da fuoco hanno ucciso per 9 volte contro le 2 del 2017: una dato significativo e preoccupante che ripropone una volta di più il quesito sono quante siano le armi effettivamente detenute nelle famiglie lombarde. In incremento anche gli omicidi compiuti con armi da taglio, da 7 a dodici. Dimezzati invece, da 6 a 3, quelli compiuti con armi improprie o a mani nude.

Fonte
 

watching wife sex porno izle free porn movies pornos deutsch spanisch