News
Arrestato Alfonso Tumbarello,...
Laura Marzadori: «Io, dalla ...
Brasile, la missionaria triest...
Terremoto in Turchia, i lampi ...
Meteo, le previsioni di sabato...
San Valentino, la (vera) basil...
Scosse ancora per mesi, a Is...
Gianni Vattimo: «Tra me e Sim...
Livia Pomodoro: «Dopo tanti a...
Addio alle barriere: quell’a...
Un aiuto per Maria Antonietta,...
Lo splendore di PetraEgitto e ...
Il Giappone dei templidelle me...
Indennizzi alle vittime delle ...
Meteo, si intensifica il malte...
Esiste il pericolo di un’«e...
Matteo Messina Denaro, chi son...
Catania, scontro frontale tra ...
Tsunami in Italia: è possibil...
Matteo Messina Denaro: «Sono ...
Terremoto, distrutto il castel...
Sci, weekend drammatico: 3 mor...
Il presidente dell’Ingv: «I...
Jack Ma mi disse: «Guadagnav...
Maria Falcone: «Disgustata da...
Barbara D’Urso: «Esco con B...
Choc per gli insulti in auto ...
Un software (e presto un’app...
Meteo, freddo siberiano e malt...
La dinamica dell’incidente a...
Gli alfieri della pace...
Iacopo Melio: «La disabilità...
Alberto Sordi, l’amore per g...
Andrea Bocelli: «A cavallo i ...
Incidente a Grottammare sulla...
Tra gli angeli delle valanghe....
Raffiche a 195 km all’ora e ...
Meteo, le previsioni di domeni...
Grottammare, incidente sulla A...
Alexander, il bimbo con mamma ...
Aggrappata al salvagente in ma...
Marco Columbro: «Passai da Lo...
Così intervengono i volontari...
Vuoi essere centenario? Studia...
Nave ong Sea Eye destinata a N...
Morto Solomon Perel, sopravvis...
Spazio, scoperto un «sosia» ...
Pallone spia? Il precedente de...

Gli effetti della crisi sui modelli produttivi e sui rapporti tra le imprese

1 Giugno 2010, Commenti disabilitati su Gli effetti della crisi sui modelli produttivi e sui rapporti tra le imprese
Il Rapporto, realizzato in collaborazione con CNA, analizza gli effetti della crisi sui modelli produttivi e sui rapporti tra le imprese.
Il vento della crisi che ha colpito negli ultimi anni l’economia mondiale e nazionale ha prodotto cambiamenti importanti e durevoli nella cultura e nella vita delle imprese. La necessità di operare in mercati profondamente trasformati dalla contrazione e dai mutamenti della domanda ha infatti dato il via ad un generale processo di ridefinizione dei modelli produttivi e organizzativi, accompagnato da un complessivo riassetto dei rapporti tra le imprese.

La crisi, infatti, pur avendo interessato in maniera trasversale i diversi settori e segmenti di impresa, ha avuto un impatto differente in base ai settori, alle dimensioni di impresa, alla proiezione internazionale, al portafoglio clienti, alla posizione all’interno di una filiera e, più in generale, al mercato di riferimento dell’impresa. 

Anche il fatto di operare all’interno di una rete di imprese o di una filiera produttiva piuttosto che da sole ha costituito un fattore molto rilevante al riguardo, esponendo o proteggendo le diverse imprese dall’impatto della crisi e, comunque, modificandone il profilo strategico, operativo e organizzativo rispetto a quello adottato negli anni precedenti.
Accanto a valutazioni e analisi di tipo quantitativo, necessarie ad inquadrare in termini empirici le condizioni oggettive sulle quali si è innestata la crisi all’interno del sistema delle piccole e medie imprese e delle imprese artigiane, sia in termini generali sia a livello settoriale, è stato utilizzato lo strumento del focus group.

L’impianto metodologico adottato ha previsto il ricorso a 3 focus group, articolati su base settoriale, con la partecipazione di imprese artigiane e PMI iscritte a CNA. Le imprese sono state selezionate all’interno delle più significative filiere in termini economici generali ma anche associativi: la filiera delle calzature, della meccanica e della nautica, ovvero tre realtà molto diverse tra loro per composizione della filiera e per segmento di consumo (e quindi per tipologia di clienti finali).

 

Curatore del Rapporto: Fabio Piacenti
 
   
 
   

watching wife sex porno izle free porn movies pornos deutsch spanisch